Come farsi leggere da un editore

0

Modi efficaci per attirare l’attenzione delle grandi case editrici

Trucchi e consigli per farsi leggere dagli editori

Prepara una sinossi per gli addetti ai lavori

Sei in grado di costruirla? Sai quali sono gli elementi che non possono mancare? Vediamoli insieme per arrivare a far sì che Come farsi leggere dagli editori

non sia più un mistero.

La tua sinossi

Non deve contenere frasi a effetto, ma solo i fatti, tutto quello che succederà nella tua storia. Non scrivere frasi del tipo “questo si scoprirà solo all’interno del romanzo, basta leggerlo”, perché farebbe saltare i nervi a chiunque, figuriamoci a un addetto ai lavori.

Come strutturare la tua mailper raggiungere l’Olimpo degli editori!

Sii breve e conciso nel corpo della tua mail.

Davvero, non devi raccontare la tua vita. Lascia che la tua storia parli per te e non dilungarti su aspetti che non sono utili a nessuno. Per confidarti hai sempre il vecchio diario segreto o la tua pagina Facebook. Non usare la mail all’editore né per sfogarti, né per vantarti. Ti assicuro che non serve.

A proposito, vuoi sapere quali editori ti consiglio di contattare? Guarda qui.

Manda una sola mail e possibilmente un solo allegato, a meno che non sia richiesto diversamente.

Questo dipende davvero dall’editore a cui ti stai rivolgendo, ma in linea di massima un solo allegato è meglio perché magari il testo passa attraverso più mani e più di una lettura e avere tutto in un unico file agevola chi ti deve valutare. Non dimenticare di lasciar sempre i tuoi recapiti.

Come presentarsi

Quando ti presenti, pensa a cosa vorresti leggere se tu stesso fossi un editore, evita quindi di scrivere che il tuo romanzo è bellissimo, ma concentrati sulle informazioni essenziali e sui ganci che potrebbe avere la tua storia.

Non dare tu stesso un giudizio sul tuo romanzo. Anche se pensi di aver scritto un capolavoro, lascia che siano altri a decidere e soprattutto che la tua storia e i tuoi personaggi parlino al tuo posto

Non insistere se non ottieni una risposta.

O meglio: puoi farlo. Sarei ipocrita se ti dicessi che non l’ho mai fatto. Ma c’è un limite a tutto: non diventare stalker.

Pensa sempre che se dopo tre invii a intervalli di due mesi ciascuno, proprio nessuno si è fatto sentire, è molto improbabile che la tua mail non sia stata vista. Semplicemente non hai fatto colpo.

Non ti abbattere. Naturalmente ci sono molti modi per incontrare gli addetti ai lavori, molte più opportunità rispetto anche solo a dieci anni fa.

Ecco quello che devi fare: rimboccati le maniche,

segui corsi, concorsi e percorsi. Datti da fare, perché in questo mondo editoriale vince sempre chi non molla e trova sempre il modo di reinventarsi anche dopo una sconfitta.

 

0%
Silvia Montemurro
Sono una scrittrice e writer coach, laureata in Filologia, con grandi esperienze nell’insegnamento, nell’editing e nel guidare le donne alla riscoperta di se stesse attraverso l’arte, in modo particolare la scrittura.